Assicurazione di viaggio

Un viaggio in Thailandia è il sogno di tantissime persone: il suo mare cristallino, la natura selvaggia e le sabbie bianchissime sono entrate nell’ immaginario di tutti e rappresentano il momento di relax per eccellenza.

Il turismo da quelle parti è così sviluppato che in pochi ricordano che la Thailandia è comunque un paese del sud-est asiatico, con tutti i suoi (mille) pro e i suoi contro. Nonostante infatti, a dispetto dei suoi vicini, la situazione sanitaria nel paese sia migliorata enormemente negli ultimi anni e nelle principali mete turistiche malattie come malaria e dengue siano ormai un lontano ricordo, una vacanza tra Phuket, Bangkoj, Krabi e Chiang Mai, nasconde ancora diverse insidie. Soprattutto se il vostro itinerario di viaggio non prevede solamente le tappe imprescindibili ma anche qualche deviazione in zone meno battute dal turismo di massa, come le montagne del nord o le grandi risaie dell’est.

Insomma: a livello igienico-sanitario la Thailandia non deve spaventare nessuno, ma un viaggio nel paese del sorriso necessita di alcuni accorgimenti importanti.

Il primo accorgimento, quello fondamentale, ha il nome di: assicurazione medico-sanitaria di viaggio. Le strutture ospedaliere pubbliche in Thailandia sono sempre affollate e davvero poco efficienti, quindi il nostro consiglio è, in caso di bisogno, rivolgersi sempre a quelle private, che a livello di servizi e formazione del personale medico non hanno niente da invidiare a quelle europee. Anzi, spesso le superano.

Il problema potrebbe essere il costo: essendo cliniche private si pagano le singole prestazioni e spesso si pagano caro.

Perché rischiare allora?

Ma torniamo un attimo indietro: quali sono le malattie e i problemi che a cui possiamo andare incontro in un viaggio in Thailandia?

Come abbiamo detto malaria e dengue non sono più endemiche nel paese e il problema è confinato in alcune zone più remote e rurali. Se avete intenzione di visitarle, quindi, mettete in conto una percentuale di rischio.

Ancora: per godersi pienamente la Thailandia il nostro consiglio è sempre quello di affittare un motorino e perdersi liberamente tra le stradine sterrate che portano a villaggi sperduti dove si respira ancora un’atmosfera tradizionale e i ritmi sono rallentati. Ma le strade thailandesi sono affollate e pericolose: quindi? No, non pensate minimamente di non guidare il vostro motorino, ma premunitevi. Stipulando un’assicurazione sanitaria.

La cucina thailandese è probabilmente la più varia e creativa al mondo e alcuni dei migliori piatti li assaggerete nelle bancarelle di street-food, che hanno condizioni igieniche che definire precarie è un eufemismo: bisogna evitarle? Assolutamente no. Prima dovrete prendere qualche precauzione (evitare acqua dal rubinetto e affidarsi a stand di cibo di strada sempre affollati e che quindi hanno piatti cotti al momento) poi dovrete sentirvi al sicuro contro ogni inconveniente, stipulando un’assicurazione.

Qual è la migliore assicurazione di viaggio per la Thailandia?
Scegliere un’ assicurazione medico-sanitaria non è facile: contratti lunghissimi, postille scritte in piccolo e trabocchetti a ogni angolo. Per non rischiare, crediamo sia necessario affidarsi ai migliori: la nostra decennale esperienza ci porta a scegliere Viaggi Sicuri prima di partire per un viaggio in Thailandia.
Perché?
Il primo motivo può sembrare banale, ma non lo è affatto quando vi trovate in emergenza dall’ altra parte del mondo. La sua centrale operativa è aperta 24 ore su 24 e 365 giorni all’ anno: non dovrete chiamare decine di volte, perché gli operatori a vostra disposizione sono in numero sufficiente da evadere tutte le telefonate senza allungare i tempi di attesa.

Per i nostri clienti è attivo il codice sconto PHUKET10 valido fino al 31/01/2020. Grazie a questo codice sconto Viaggi Sicuri puoi avere un risparmio del 10% su tutti i tuoi acquisti di polizze di viaggio!

Il secondo è legato allo spreco di denaro: le assicurazioni di Viaggi Sicuri sono ottimizzate per il paese richiesto e prevedono massimali e condizioni già calibrate per la vacanza che vi apprestate a fare. Polizze generiche invece tendono a coprire gli stessi costi in ogni nazione, alzando così il prezzo e sprecando il vostro denaro.
Ma la caratteristica di Viaggi Sicuri che amiamo di più è il pagamento diretto delle spese ospedaliere: cosa significa? Se a seguito di un problema il sottoscrittore deve essere ricoverato in una clinica, a seconda della gravità, il costo giornaliero può arrivare anche a oltre 500 euro. Cifra spropositata da anticipare e richiedere successivamente il rimborso. Proprio per questo la compagnia assicurativa, previo consenso, pagherà direttamente il ricovero senza bisogno che l’assicurato anticipi migliaia e migliaia di euro.

Infine, Viaggi Sicuri è una compagnia assicurativa specializzata nello stipulare assicurazioni online, quindi se viaggiate per lungo tempo e dovete chiedere un rimborso non avrete necessità di tornare in Italia e inviare le ricevute cartacee, come è invece richiesto da gran parte delle compagnie… vi basterà fare una scansione e inviare una email.

Vi siete spaventati? Al contrario, dovreste sentirvi sollevati, perchè la Thailandia è un paese assolutamente sicuro e tranquillo, ma che, come tantissimi altri, nasconde qualche piccolo pericolo: nessuna preoccupazione, solo prevenzione sottoscrivendo un’assicurazione di viaggio prima della partenza.