Più immagini (4)

KHAO SOK

Il Parco Nazionale di Khao Sok è un luogo magico dove scoprire quanto può essere spettacolare la natura selvaggia della Thailandia. Si trova a circa 160 Km a nord dalla rinomata meta turistica di Phuket e a 130 dall’Areoporto Internazionale di Phuket; è quindi assolutamente comodo da raggiungere ed esplorare.Non fatevi ingannare dalla vicinanza con la civiltà, in poco più di due ore sarete letteralmente catapultati nella più grande foresta vergine della Thailandia, famosa per essere più antica e più varia della giungla amazzonica del Sud America.
Il Parco si estende per 739 chilometri quadrati e si stima che ospiti più del 5% delle specie animali mondiali; pensate che molte delle creature che lo popolano non sono nemmeno state classificate!
È una tappa che ogni appassionato esploratore e amante della natura di passaggio in Thailandia dovrebbe prendere in considerazione, perché scoprire il mistero delle antiche foreste pluviali è un’esperienza davvero unica. In particolare il Khao Sok è famoso per le coreograficheformazioni rocciose carsiche simili a torri nella sua parte costiera, per le cascate mozzafiato, la ricchissima fauna (che conta anche cobra reali, gibboni e tigri), per i centri dedicati agli elefanti nonché per la presenza di fiori eccezionali, come la gigante Raflesia (una pianta parassita puzzolente famosa per essere il fiore più grande al mondo). Il parco è rinomato anche per i suoi interessanti sentieri escursionistici alcuni dei quali si snodano attorno al bellissimo lago artificiale Cheow Lan Lake che offre panorami surreali e un ecosistema più unico che raro.

Trekking tra cascate, animali selvaggi e fiori da record

La giungla selvaggia del Khao Sok National Park con i suoi 160 milioni di anni è considerata una delle foreste pluviali più antiche del pianeta. Una gita qui prevede la scoperta di quest’area lussureggiante attraverso trekking che offrono viste mozzafiato e garantiscono avvistamenti di animali anche rari e piante particolarissime. Tutte le escursioni del parco partono dal presidio dei rangers, dove si trova il centro visitatori.
Da qui è possibile scegliere vari sentieri la maggior parte dei quali tocca una o più cascate tra quelle alimentate dal fiume Sok ed i suoi affluenti.Tra queste spiccano La Bang Hua Rat Waterfall, una grande cascata composta da due livelli; la Than Sawan Waterfall, uno spettacolo naturale che richiede gambe forti e molta determinazione ma che ripaga con una vista da sogno; poi c’è la possibilità di visitare Tang Nam, un bellissimo lago adatto alla balneazione popolato da tanti pesci e animali acquatici e la Ton Kloi Waterfall alla cui base si trova una piscina naturale da cartolina. Durante i vari itinerari sarà possibile avvistare grazie alle guide esperte del parco tantissimi animali selvaggi come leopardi, gibboni, orsi, vari tipi di primati, pappagalli serpenti, grossi varani, ragni dai colori e dalle forme sorprendenti.
All’interno del parco ci sono anche diverse caverne che ospitano una moltitudine di pipistrelli. Ma il Khao Sok nasconde anche una sorpresa davvero peculiare che i visitatori non dovrebbero assolutamente perdersi: in questa foresta pluviale cresce il fiore più grande al mondo,la rarissima Raflesia che nasce da un parassita delle liane e che può raggiungere ben 100 cm di diametro e pesare fino a 10 kg. Un altro aspetto molto interessante (e un po’ inquietante) di questa pianta è che i suoi fiori in aspetto e odore assomigliano a carne putrefatta, stratagemma naturale per attirare insetti e altri animali impollinatori, ecco spiegato perché il locali la chiamano “pianta cadavere” o “pianta di carne”.

Il Lago Cheow Lan

Un’altra delle attrazioni del parco è il lago artificiale creato dalla diga Rajjaprabja, costruita nel 1982 per generare energia elettrica, per il controllo delle inondazioni, l’irrigazione e la pesca. Si trova a circa a circa 65 km dall’ufficio visitatori e si estende per quasi 170 kmq tra spettacolari rocce calcaree dalle forme affilate che regalano panorami indescrivibili, conditi da placidi villaggi di case galleggianti e grotte perfette per essere esplorate con un tour in long tail boat (le tipiche imbarcazioni leggere thailandesi) o per il kayaking esplorativo. Più di 100 isole punteggiano il lago e molte raggiungono altezze notevoli, come montagne aguzze a picco sull’acqua, un esempio maestoso sono le cime gemelle del Khao Serow, che dominano l’orizzonte a quasi 1.000 metri di altezza.Gli alberi sommersi forniscono un grande habitat per una vasta popolazione di pesci e il lago è ben noto come zona di pesca molto rinomata.

Incontrare gli elefanti del Khao Sok

Nei dintorni del Parco Khao Sok è possibile fare un’esperienza davvero indimenticabile… ovvero incontrare i bellissimi pachidermi thailandesi nel loro ambiente naturale. Vivere un’esperienza in un centro dedicato agli elefanti è un momento magico, soprattutto se l’incontro avviene nel rispetto degli animali e della loro libertà, grazie ad un gruppo di operatori amanti degli animali e non solo dei profitti. Durante questi momenti potrete aiutare i giganti gentili a fare il bagno nelle loro pozze d’acqua preferite, preparare per loro gustosi spuntini e donarli a loro dalle vostre stesse mani oltre a fare passeggiate con la mandria attraverso la giungla.

Dove altro vedere gli elefanti da vicino in Thailandia? Nei dintorni di Chiang Mai… ma attenzione a scegliere un Elephan Camp dall’approccio etico.

LE NOSTE PROPOSTE PER KHAO SOK

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Cosa vuoi visitare ?
Compila il form qui di seguito, un operatore ti ricontatterà entro 24h.