Più immagini (4)

Phu Quoc Island

L’isola di Phu Quoc è un vero e proprio paradiso turistico: vanta spiagge idilliache, tramonti romantici, foreste selvagge e un’atmosfera serena e rilassata. Proprio per questi motivi è diventata una destinazione di vacanza gettonatissima da inserire durante un tour del Vietnam per controbilanciare con un pò di natura e relax la frenesia di altre tappe cittadine imprescindibili del paese come Hue, Saigon ed Hanoi.
Quest’isola da sogno è situata 45 chilometri a ovest di Ha Tien, nell’estremo sud del Vietnam è bagnata dalle calde acque del Golfo del Siam e si trova proprio all’altezza di un’altra isola turisticamente molto appetibile, la vivace Koh Samui thailandese. Oltre ad essere bella e florida, Phu Quoc ha anche un altro asso nella manica notevole: infatti a differenza di altre zone del Vietnam qui c’è una temperatura calda ma gradevole tutto l’anno grazie ad una brezza marina generosa e la stagione delle piogge che va da giugno a novembre non è particolarmente intensa. Se la stagione migliore in assoluto per visitare l’isola è da fine autunno a primavera sappiate che anche il resto dell’anno non è malaccio e in linea di massima anche d’estate qui ci si possono godere tante belle giornate di sole alternate a brevi ma intensi scrosci di pioggia.

 

La particolarità di quest’isola è che ha un grosso appeal naturale ma anche servizi e intrattenimento eccellenti, infatti la parte nord-est dell’isola è relativamente incontaminata grazie al suo status di Parco Nazionale protetto dall’UNESCO, mentre invece lungo il resto della costa si trovano numerosi resort di lusso, bar originali e caffè caratteristici. Oltre alle attività in spiaggia, i visitatori possono anche esplorare villaggi tradizionali, vasti parchi naturali, templi e pagode maestosi, fare un giro sulla funivia più lunga del mondo e scoprire le coltivazioni di pepe vietnamita. Ma a Phu Quoc ci sono anche tante possibilità di approfondire la conoscenza con la cucina vietnamita grazie ad una selezione ricchissima di ristoranti di ogni budget e preferenza e di numerosi mercati locali che vendono pesce fresco e cibo di strada. Non mancano però per chi ha gusti più difficili ristoranti internazionali gestiti da expat occidentali che offrono buone scelte anche di cucina italiana. Insomma, Phu Quoc possiede quel mix perfetto di mare, natura, cultura e comfort che non può assolutamente deludere, una vera garanzia durante un tour del Vietnam!

Le migliori spiagge di Phu Quoc: dove andare al mare

Le migliori spiagge di Phu Quoc: dove andare al mare

Gli amanti della sabbia fine e bianca e delle acque cristalline avranno il piacere di girovagare da una spiaggia all’altra dell’isola e di godere ogni volta di splendidi panorami e un mare da cartolina. Diciamo che di spiagge ce n’è un po’ per tutti i gusti: da quelle attrezzate, curate ed elegantissime, perfette per il relax completo con tanto di cocktail con ombrellino e frutta esotica tagliata ad arte, fino a quelle più selvagge tutte da esplorare. Le spiagge più curate sono quelle perfette davanti ai grandi resort di lusso ma cercando con un po’ di attenzione e allontanandosi dai centri di vita mondana avrete sorprese altrettanto gradevoli.

Le spiagge che non dovete assolutamente perdervi sono:

    1. Sao Beach una delle più popolari dell’isola, non forse la più bella ma di sicuro la più vivace dove si fa festa da mattina a sera, si praticano sport acquatici e da spiaggia e si possono noleggiare lettini e ombrelloni per pochi spicci.
    2. Starfish Beach è selvaggia e luminosa, questa spiaggia vicino al parco naturale protetto dell’isola é ancora relativamente incontaminata (c’è solo un piccolo ristorantino/bar) e si trova in una caratteristica zona di villaggi di pescatori. In inverno, durante la stagione asciutta, il fondale si riempie di stelle marine creando un’atmosfera surreale.
    3. Kem Beach è forse la spiaggia con il mare più bello di tutta l’isola e probabilmente dell’intero Vietnam. Oltre alle acque cristalline si può ammirare anche il bellissimo tempio sulla spiaggia di Nguyen Trung Truc, che prende il nome da un eroe locale: un pescatore che si oppose alle forze francesi per difendere la sua patria.
    4. Dai Beach è una delle piccole baie nascoste a nord dell’isola, qui troverete una piccola insenatura, dove un villaggio di pescatori ha allestito alcune caratteristiche strutture ristorative dove si mangia davvero bene e a poco prezzo. Il mare della costa ovest non è il migliore dell’isola (la sabbia è più scura) ma da qui potrete vedere la costa della Camboglia (che è incredibilmente vicina) e sarete circondati da una natura selvaggia e rigenerante.
    5. Thom Beach si trova vicinissima al parco naturale protetto a nord-est dell’isola è isolata e tranquilla e non ci sono troppe costruzioni ad ostacolare il verde lussureggiante della costa, l’acqua trasparente e calda di questo angolo di pace vi darà tante soddisfazioni!

La funivia di Phu Quoc e l’isola di Hon Thon

Vi state chiedendo cosa fare a Phu Quoc oltre a prendere il sole? Si tratta di una piccola isola che oltre a spiagge rilassanti offre anche qualche brivido, stiamo parlando della funivia più lunga del mondo: 7,899km che parte dall’estrema punta sud dell’isola e arriva all’isolotto di Hon Thom dove si è sviluppato un centro turistico piuttosto importante. Dopo aver ammirato il panorama dall’alto della funicolare potrete godervi l’isolotto di Hon Thon che è una sorta di parco turistico a tema balneare, le sue spiagge (dove si può fare anche ottimo snorkeling) sono molto belle e ordinate e con il prezzo del biglietto avrete compreso anche un comodo lettino con ombrellone! Potrete anche decidere di visitare le isolette di pescatori che vedrete dalla cost di Hon Thon, tutte molto pittoresche e circondate da acque dal delicato colore azzurro.

Le piantagioni del pepe di Phu Quoc

Lo sapevate che quest’isola è famosa per il suo pepe di altissima qualità? In generale il Vietnam è un grande esportatore di pepe che rifornisce moltissimi stati asiatici. Se sarete così fortunati da capitare sull’isola di Phu Quoc durante la stagione della raccolta (che va solitamente dalla primavera all’autunno) potrete assaggiare pepe freschissimo e farne incetta nelle rinomatissime piantagioni del pepe locali che producono ogni anno 1000 tonnellate di pepe nero della migliore qualità. Queste colture si trovano principalmente nelle parti centrali e settentrionali dell’isola e qui potrete ammirare le belle piante di pepe e parlare con i fieri coltivatori le cui famiglie da centinaia d’anni portano avanti questo business tanto importante per l’economia locale. Facendo tour organizzati nelle fattorie potrete scoprire tutti i segreti delle piantagioni, conoscere le tecniche di raccolta e di essiccazione per poi portare a casa con voi un ricordo saporito del vostro bel viaggio a Phu Quoc.

Questa è solo una tappa del tuo tour per il Vietnam, scopri tutte le altre nell’articolo dedicato a cosa vedere in Vietnam in quindici giorni.

Se vi interessa conoscere meglio il Vietnam date un’occhiata alla nostri consigli sul periodo migliore, la situazione sanitaria, cosa mangiare e cosa vedere in Vietnam

LE NOSTE PROPOSTE PER Phu Quoc Island

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Cosa vuoi visitare ?
Compila il form qui di seguito, un operatore ti ricontatterà entro 24h.