Più immagini (4)

Ta Prohm (Tempio di Tomb Raider)

Il tempio di Ta Prohm si trova ad Angkor, il più famoso sito archeologico della Cambogia. Realizzato in stile Bayon tra la fine del dodicesimo secolo e l’inizio del tredicesimo, Ta Prohm fu costruito per volere di Jayavarman VII come monastero buddista Mahayana e come università. A differenza di altri templi cambogiani, le sue condizioni non sono mutate a seguito del suo ritrovamento. L’incombenza degli alberi e della giungla che continuano a crescere sulle rovine del tempio arrivando quasi a inghiottirle e coprirle del tutto rappresentano la caratteristica che rende il sito celebre in tutto il mondo.

Storia di Ta Prohm

Alla storia di Ta Prohm si lega il periodo di massimo splendore di Angkor, che negli anni della costruzione del tempio crebbe fino a essere la città più grande del mondo. L’impero Khmer fiorì per oltre 600 anni e si impose su un territorio che, oltre alla Cambogia, toccava anche la Thailandia, il Laos e la Birmania. La stele del tempio racconta come il solo sito di Ta Prohm fosse abitato da oltre 12.000 persone (80.000 considerando anche gli abitanti dei villaggi limitrofi) e racchiudesse in sé ingenti quantità di ricchezze, oggetti e materiali preziosi.

Templi e siti archeologici, con la fine della civiltà Khmer, vennero abbandonati all’incedere della foresta. Proprio per questo aspetto, ossia la peculiarità che ha reso Ta Prohm uno dei templi della Cambogia più affascinanti e amati dai viaggiatori, l’École française d’Extrême-Orient, che si occupa del recupero del sito, ha deciso di non intervenire sul legame ormai più che stretto tra natura e rovine. Sono due le specie dominanti: il più grande è l’albero di cotone-seta (Ceiba pentandra) o Thitpok Tetrameles Nudiflora, e il più piccolo è il ficus strangolatore (Ficus gibbosa) o Mela d’oro (Diospyros decandra).

Maurice Glaize, studioso della storia e della civiltà di Angkor, sosteneva che Ta Prohm fu scelto per il recupero in quanto “uno dei più imponenti e perché meglio si univa alla giungla, ma non al punto da diventarne completamente racchiuso”. Pur volendo mantenere l’aspetto decadente delle rovine, si decise comunque di intervenire per facilitare l’ingresso e l’accesso dei visitatori.

Struttura di Ta Prohm

La struttura rispetta quella tipica dei templi Khmer con cinque recinzioni geometriche e il santuario al centro. L’orientamento è a est. Una delle mura (di circa 1000 x 600 metri) racchiude un’area oggi totalmente occupata dalla vegetazione, ma che un tempo avrebbe potuto ospitare un centro abitato. Ogni ingresso (i visitatori possono accedere solo da quello orientale e da quello occidentale) presenta un gopura, ossia una torre monumentale a forma di viso. Tra gli edifici principali presenti nel sito ricordiamo le biblioteche, i templi satellite a nord e a sud del terzo recinto, la Sala delle Danzatrici e la Casa del Fuoco.

La fama e la bellezza del tempio sono cresciute negli ultimi anni grazie alle avventure di Lara Croft: alcune scene del film Tomb Raider sono infatti ambientate proprio nel sito cambogiano. Non a caso, Ta Prohm viene definito anche come il tempio di Tomb Raider.

LE NOSTE PROPOSTE PER Ta Prohm (Tempio di Tomb Raider)

a partire da 1.767 USD

Vietnam e Cambogia, cultura e mare

Un itinerario da fiato sospeso, 12 giorni di vera vacanza con momenti di svago, mare e templi importanti....

a partire da 301 USD

Da Phuket a Angkor Wat – tour 3/4 giorni

Grande occasione da Phuket per visitare Angkor Wat , il più esteso monumento religioso al mondo, un incredibile complesso monumentale ...

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Cosa vuoi visitare ?
Compila il form qui di seguito, un operatore ti ricontatterà entro 24h.