VIETNAM E CAMBOGIA, CULTURA E MARE

VIETNAM E CAMBOGIA, CULTURA E MARE Più immagini (5)

Un itinerario da fiato sospeso, 12 giorni di vera vacanza con momenti di svago, mare e templi importanti.

PROGRAMMA

Questo itinerario è studiato per garantire giornate uniche ed irripetibili, destinazioni così interessanti ed importanti che vi lasceranno a bocca aperta, farete esperienza di bellezze e luoghi unici.
Il viaggio è fatto per sognare e vogliamo che sogniate ad occhi aperti, vi faremo muovere in armonia e senza mai forzare le tappe, è un itinerario che scorre liscio e che ad ogni nuovo giorno vi mostrerà qualcosa di unico e mai visto. Sarete i protagonisti dei vostri giorni, vi innamorerete di questi due paesi così vicini ma così diversi.

.

 

.

ITINERARIO

Day 1: Arrivo in Vietnam, Ho Chi Minh City (Saigon)
Day 2: Visita della città e dei tunnel di Cu Chi
Day 3: Ho Chi Minh – Delta del Mekong
Day 4: Oggi si va al mare, da Saigon a Koh Rong in breve tempo
Day 5: Mare a Koh Rong Samloem
Day 6: Koh Rong Samloem
Day 7: Koh Rong Samloem
Day 8: Mare e poi trasferimento Koh Rong Samloem – Sihanouk- Siem Reap
Day 9: Angkor Wat , la piu’ grande struttura religiosa al mondo
Day 10: Visiterete oggi altri grandiosi templi
Day 11: Visita Battambang
Day 12: Volo per Bangkok

.

.

Programma nel Dettaglio

 
DAY 1: ARRIVO IN VIETNAM, HO CHI MINH CITY (SAIGON)
Pomeriggio di relax e poi in serata potete salire sulla Vespa per l’esperienza culinaria piu’ cool che potete fare in città.
Arrivo ad Ho Chi Minh city, taxi per l’hotel
SHUTTLE TO HOTEL
Pomeriggio di meritato riposo in hotel o a spasso per la città.

Tour serale culinario con la Vespa (opzionale ma consigliato)
18:30 to 22:30
Questo tour notturno di Saigon è in parte un’escursione notturna, in parte un’avventura di cibo di strada. Scoprirai quindi la vita notturna di Saigon cosi’ come la vive la la gente del posto, tutto dal retro di uno scooter Vespa d’epoca.
Per iniziare questo tour notturno di Saigon, gusterete un drink nel nostro café a tema Vespa, il Café Zoom, per vedere “come il mondo passa” (come detto nella guida Lonely Planet). Per tutta proverete un’ampia varietà di cibi e bevande in 2 ristoranti locali e assaggi del miglior cibo locale autentico di Saigon. Andrete anche in una caffetteria in stile vietnamita con musica dal
vivo, e poi concluderemo la serata in un eccitante music bar dove la nuova generazione di vietnamiti si distende e sfoggia i loro stili unici.
Gli ospiti prenderanno posto dietro ai nostri autisti per godersi e sperimentare la vita notturna vietnamita con gli amici.
Questo tour include bevande gratuite e tutto ciò che puoi mangiare, quindi vieni con l’appetito!
***è tutto compreso nulla escluso , potrai mangiare e bere quanto vorrai.
Avere bambini? Nessun problema! Possiamo modificare questo tour per essere più adatto ai bambini.
+ tour optional, non è compreso questo tour : US$90.00 per person

 

DAY 2: VISITA DELLA CITTà E DEI TUNNEL DI CU CHI
Si inizia con la visita della città al mattino e poi i famosi tunnel dove i Vietcong ebbero la meglio sui soldati USA, una
visita questa molto interessante e ben esposta
-Independence Palace
Precedentemente conosciuto come il palazzo presidenziale. Il
luogo simboleggia la fine della guerra del Vietnam quando un carro
armato dell’esercito del Vietnam del Nord ha attraversato le sue
porte
-Notre Dame Cathedral Saigon
Fondata tra il 1863 e il 1880 da coloni francesi, la Cattedrale di Notre
Dame di Saigon è uno dei monumenti più famosi di Ho Chi Minh
City, grazie alla sua architettura speciale, alla sua ricca spiritualità e
alla sua storia trasudante.
General Post Office
L’ufficio postale centrale di Ho Chi Minh è un residuo
splendidamente conservato dei tempi coloniali francesi ed è forse
il più grande ufficio postale di tutto il sud-est asiatico. Situato
accanto alla Cattedrale di Notre Dame, i due siti culturali possono
essere visitati insieme e offrono ai visitatori la possibilità di
immaginare la vita in Vietnam durante i tempi dell’Impero
Indocinese. L’edificio è stato progettato da Alfred Foulhoux e
presenta finestre ad arco e persiane in legno, proprio com’era nel
suo massimo splendore alla fine del XIX secolo.
.


.
NEL POMERIGGIO Visiterai i famosi tunnel di Cu Chi situati a 70 km dal centro di Ho
Chi Minh , a nord-ovest, luogo leggendario per la sua rete di tunnel,
destinazione popolare per i visitatori sia vietnamiti che stranieri.
Itinerario nel dettaglio.
 
13.30
Partenza per i tunnel di Cu Chi, il viaggio dura circa un’ora e mezza
All’arrivo, prima di esplorare i tunnel, avrete una breve introduzione
seguita da un video introduttivo su come sono stati costruiti i
tunnel e su come le persone sono sopravvissute nelle dure
condizioni del tempo di guerra.
Quindi, trascorrerai il tuo tempo per esplorare l’area rimanente e i
sistemi di tunnel che includono le aree abitative costruite
appositamente come le cucine, le camere da letto fianco a fianco
con altre strutture come deposito, fabbriche di armi, ospedali da
campo e centri di comando che aiutavano chi viveva all’interno dei
tunnel nei loro bisogni di base.
Inoltre, vedrete anche molte trappole nascoste e trappole
pericolose all’interno dei tunnel labirintici per scopi di sicurezza
durante la guerra.
Successivamente, saranno serviti tè e manioca speciali (cibo della
guerriglia durante la guerra).
Tempo di pausa per il relax o tempo per chi vuole provare una vera
pistola.
Ritorno a Saigon nel vostro hotel
.

 

DAY 3: HO CHI MINH -DELTA DEL MEKONG
Non puo’ mancare la visita al Delta del Mekong, un mondo a sè con tempi e modi di vita diversi da tutto il resto del
paese. Una giornata sui loro canali e a visitare la natura del posto. Visiterete un paio di villaggi caratteristici e poi
vedrete il commercio su queste acque in questa parte di mondo che si muove ancora seguendo il flusso della natura.
Concluderete con una pedalata in bicicletta una visita indimenticabile.
Trasporto con minivan privato(autista+guida parlante italiano)
08:00 to 19:00
Una gita al delta del Mekong per immergersi nelle bellezze naturali
e nella ricca cultura della vivace regione del Delta meridionale.
In barca lungo il fiume per sperimentare la vita locale, porti di
pesca, case galleggianti, musica popolare locale e frutta fresca di
stagione.
.

.


Lasciando il trambusto di Ho Chi Minh City inizierete il Vostro
viaggio in direzione My Tho, la città si trova sul lato sinistro del
fiume Mekong.
Imbarco sul sampan (barca tipica vietnamita) e navigazione lungo il
fiume intorno alle quattro bellissime isole conosciute come le isole
Dragon, Unicorn, Phoenix e Tortoise.
.
.

 
Farete una sosta a Unicorn Island, andrete a passeggiare per la
campagna e visiterete i frutteti della zona, goditi i frutti tropicali, la
musica popolare cantata dalle persone locali.
-Visita della piantagione di frutta.
Prenderete un sampan a mano (tipica barca vietnamita) attraverso
il canale Thoi Son e concedetevi il lusso della campagna, visitate
l’azienda di famiglia, visitate la fattoria delle api, godetevi il tè al
miele e il laboratorio di caramelle al cocco.
 
Pranzo a Thoi Son
Nel pomeriggio ci sarà tempo per andare in bicicletta intorno al
villaggio di Tan Thach, incontrare gli abitanti dei villaggi locali per
sperimentare la vita quotidiana locale nel delta del Mekong.
Per chi invece non se la sente ci sarà una comoda amaca per
provare come si rilassa un vietnamita da queste parti 😉
Ritorno a Ho Chi Minh City.
 
DAY 4: OGGI SI VA AL MARE, DA SAIGON A KOH RONG IL PASSAGGIO è SEMPILICE
Dalla città al paradiso tropicale in poco tempo, si vola su Sihanoukville e ci si sposta con il motoscafo e si giunge a
Koh Rong Samloem, la Vostra destinazione.
06:00 to 07:00
Shuttle per l’aeroporto
Volo Ho Chi Minh – Sihanoukville
08:30 to 09:45
Trasferimento a Sihanoukville
09:45 to 10:30
Due passi a Sihanoukville e poi mare, desiderato mare…..
In spiaggia , tempo per mangiare qualcosa
15:00 to 15:45
Motoscafo fino a Koh Rong Samloem
Sistemazione in un resort sull’isola
Al vostro arrivo verrete portati al vostro resort
.

.
DAY 5: KOH RONG SAMLOEM
Relax e bagni.
Tempo libero a Koh Rong
DAY 6: KOH RONG SAMLOEM
Il resort fronte mare, la spiaggia bianca , siete a Koh Rong Samloem, non tutti sanno che c’è ancora l’isola che non c’è
;-).
Tempo libero a Koh Rong
.

.
DAY 7: KOH RONG SAMLOEM
Il resort fronte mare, la spiaggia bianca , siete a Koh Rong Samloem, non tutti sanno che c’è ancora l’isola che non c’è
;-).
Bagni di mare e sole
.


.
DAY 8: KOH RONG SAMLOEM – SIHANOUKVILLE – SIEM REAP
Volo al Nord Cambogia per visitare Il complesso di Angkor Wat, oggi suggestiva visita al Tonle Sap Lake, il lago piu’
esteso dell’Asia e al villaggio sulle palafitte.
Motoscafo per Sihanoukville
Trasferimento all’aeroporto di Sihanoukville
10:30 to 11:30
Un mezzo privato vi accompagnerà all’aeroporto di Sihanoukville
Volo Sihanoukville-Siem Reap e check in hotel
Trasporto con minivan privato(autista+guida parlante italiano)
Visita Tonle Sap Lake con guida parlante italiano
14:00 alle 16:30
Giunti a Kampong Phluk , si attraverserà in barca lo straordinario e
autentico villaggio su palafitte dove potrete osservare la vita locale
e le antiche tradizioni della lavorazione del pesce.
Andrete anche a vedere la “foresta sommersa”, una zona molto
suggestiva, una vera e propria foreste allagata da un metro o piu’ di
acqua .
A seguire , sempre in barca continuerete a navigare finche il canale
s’immettera’ nel Lago Tonle Sap e vi troverete come in mare aperto
, tanto e’ l’estensione di questo lago infatti, vi sembrera’ un mare , il
Lago Tonle Sap rappresenta un efficiente bacino naturale di
compensazione per il Mekong , il grande fiume, poichè è in grado di
contenere l’enorme aumento di acqua dovuto alle pioggie
monsoniche e all’imponente portata del Mekong durante la
stagione dello scioglimento dei ghiacciai in Tibet.
In questo periodo dell’anno il bacino si estende da 3.000 a circa
10.000 Kmq , e il livello dell’acqua aumenta di ben 3 metri. Questo
eccezionale fenomeno fa si che al diminuire del livello dell’acqua
del lago al termine della stagione delle pioggie, i terreni
precedentemente inondati si trovino ora ricchi di limo e quindi
straordinariamente fertili, donando quindi enormi benifici
all’agricoltura locale.

.
A seguire trasferimento in direzione Beang Melea.
Visita al tempio remoto Beang Melea costruito da Suyavaraman II
nel XII secolo probabilmente come prova tecnica in preparazione
della costruzione del grande tempio di Angkor Wat.
La visita è unica nel suo genere in quanto il tempio, in gran parte in
rovina, è completamente avvolto nella vegetazione ed offre
un’esperienza unica e ottimi spunti fotografici. Rientro in città al
termine delle visite.
.
DAY 9: ANGKOR WAT- LA PIU’ GRANDE STRUTTURA RELIGIOSA AL MONDO
Lucidate gli occhi e le fotocamere perchè quello che vedrete non ha eguali al mondo, la nostra guida storica
professionista certificata parlante italiano vi svelerà i suoi segreti, Angkor Wat è il complesso religioso piu’ grande
del mondo, ed è soprattutto incredibilmente scolpito e zeppo di particolari e dettagli che non sembrano possibili:
Angkor Wat, Angkot Thom e Ta Prohm Temple saranno le tre “perle sacre” che conoscerete oggi.
Angkor, nella provincia settentrionale di Siem Reap, in Cambogia, è
uno dei siti archeologici più importanti del sud-est asiatico. Si
estende su circa 400 chilometri quadrati e si compone di decine di
templi, strutture idrauliche (bacini, dighe, canali, canali) e vie di
comunicazione. Per diversi secoli Angkor era il centro del regno dei
Khmer. Con impressionanti monumenti, diversi piani urbanistici
antichi e grandi bacini idrici, il sito è una concentrazione unica di
caratteristiche che testimoniano una civiltà eccezionale.

Templi come Angkor Wat, Bayon, Preah Khan e Ta Prohm, esemplari
dell’architettura Khmer, sono strettamente legati al loro contesto
geografico e sono intrisi di significato simbolico.
L’architettura e il layout delle capitali successive testimoniano un alto livello di
ordine sociale e classificazione all’interno dell’Impero Khmer.
Angkor è quindi un importante sito che esemplifica valori culturali,
religiosi e simbolici, oltre a contenere un alto valore architettonico,
archeologico e artistico.
Bayon è noto per le sue enormi facce di pietra del bodhisattva
Avalokiteshvara, con uno rivolto verso l’esterno e che osserva ogni
punto cardinale. La curiosa immagine sorridente, pensata da molti
come un ritratto dello stesso Jayavarman, è stata soprannominata
da alcuni la “Monna Lisa del Sud-est asiatico”. Ci sono 51 torri più
piccole che circondano Bayon, ognuna con quattro facce proprie.
Il Tempio Bayon si trova al centro dell’Angkor Thom, l’antica
capitale di Angkor ed è circondato da due lunghe pareti che
ospitano una straordinaria collezione di scene di bassorilievo di
eventi leggendari e storici. In tutto, ci sono in totale più di 11.000
figure scolpite su 1,2 km di muro.

Probabilmente erano originariamente dipinti e dorati, ma questo è svanito da tempo.
Ta Prohm Temple
14:00 to 16:00
Uno dei templi più famosi di Angkor, il Ta Prohm è noto per gli
enormi alberi e radici che crescono fuori dalle sue mura. Questo
tempio è diventato più famoso di altri ai nostri tempi grazie anche
al film d’avventura “The tomb raider”; molte scene sono state girate
proprio nel Ta Prohm.
Il tempio è stato lasciato intenzionalmente allo stesso modo di
quando Henri Marchal, curatore e conservatore dell’EFEO ebbe
svolto alcuni lavori di pulizia di base nel 1920. Solo i lavori più
necessari sono stati eseguiti per prevenire un ulteriore
deterioramento e collasso .
.


.
L’attraente ambientazione nella giungla e lo stato originale del
tempio ne hanno fatto uno dei templi più visitati di Angkor.
Ultimamente, le cose sono cambiate al Ta Prohm. Si cerca di
proteggere il tempio dalle crescenti radici che danneggiano la
struttura e dal pericolo di caduta degli alberi che distruggerebbero
il monumento, sono stati rimossi molti alberi e sono stati effettuati
lavori di restauro di gran livello.
DAY 10: ALTRE BELLEZZE
Oggi visiterete dei templi meno “convenzionali” e meno visitati rispetto a quelli del primo giorno, ma certamente non
meno interessanti, infatti ogni tempio presenta caratteristiche uniche nel suo genere: Banteay Srei è costruito in
arenaria rosa conferendogli un aspetto diverso dagli altri, il Preah Khan Temple è uno dei piu’ grandi, il Neak Pean è
eretto su un’isola artificiale e il Phnom Bakheng è un tempio dedicato a Shiva da cui potrete ammirare la vistadel
complesso di Angkor Wat.
Banteay Srei Temple, “Il Tempio delle donne”, “il piccolo tempio”, “il tempio rosa “; il
Banteay Srei ha molti soprannomi, un’indicazione della particolarità di questa piccola gemma di tempio, che si sente così diverso
dall’imponente grandezza del principale complesso angkoriano.
Originariamente chiamato Tribhuvanamahesvara, il nome Banteay Srei è un nome moderno, che significa “cittadella delle donne” o “cittadella della bellezza”.

Carved arch – Banteay Srey – Lady Temple

La gente ipotizza che ciò sia dovuto alla sua scala in miniatura, al colore rosa del calcare e alle elaborate sculture decorative di molti devata (divinità femminili minori) che ne decorano le pareti. Questo tempio ha una caratteristica che lo distingue da tutti gli altri templi: le decorazioni.
Sono talmente belle e accurate che lasciano senza parole. Il Banteay Srei dista poco più di 20 km dal complesso principale di Angkor e poco più di 30 km dal centro di Siem Reap. È un bel giro attraverso villaggi e campi di riso e si impiega circa 30 minuti dai templi di Angkor. Sulla strada per il tempio passerai davanti al superbo Museo delle Landmine; un centro informazioni e una ONG specializzata in attività di soccorso per bambini vittime di mine
antiuomo che volendo merita una breve visita.
Il momento ideale per visitare Banteay Srei è la mattina presto o il tardo pomeriggio. Il sito è molto esposto al sole e c’è poca ombra,
quindi convierne andarci subito al mattino.
-Il complesso del tempio di Preah Khan, invece , situato all’estremità
settentrionale del parco archeologico di Angkor, è uno degli edifici
più significativi eretti durante l’antico impero Khmer.
Dedicato dal grande re Jayavarman VII a suo padre nel 1191, Preah
Khan serve oggi come esempio eccezionale di un grande
complesso di templi lineare in una fitta ambientazione nella
giungla.

Di forma rettangolare e occupando “solo” mezzo chilometro quadrato, i confini di Preah Khan sono definiti da un fossato protettivo e da mura fortificate adornate da esseri divini in pietra intagliata a forma di aquila. Il complesso del tempio comprende ingressi, torri, spazi cerimoniali, cortili, santuari e una varietà di corridi di collegamento.
Altre caratteristiche speciali di Preah Khan includono il suo padiglione a due piani, il sancta sanctorum placcato in bronzo e la
sua Sala delle Ballerine.
-Neak Pean, “i serpenti intrecciati” è un piccolo tempio situato su un’isola al centro del Jayayataka Baray, ora asciutto, un serbatoio d’acqua lungo 3.500 metri e largo 900 metri. Inizialmente dedicato al Buddha, il tempio fu ridedicato a Lokeshvara, il Bodhisattva della compassione. Gran parte dell’area del tempio è allagata durante la stagione delle piogge. Una passerella di legno sopra le acque conduce al santuario centrale, che è recintato per proteggerlo dall’ulteriore decadimento.

Il laghetto centrale circondato da quattro stagni più piccoli, l’area del tempio sull’isola, nel centro del Jayayataka Baray, è racchiusa da una parete laterale in laterite di 350 metri di larghezza, nella quale erano contenuti un gran numero di stagni.
Gli stagni esterni sono andati distrutti mantre rimangono tutt’ora visibili lo stagno centrale e quattro stagni circostanti.
Lo stagno centrale di Neak Pean simboleggia il lago Anavatapta, un lago situato nel centro del mondo nella cosmologia buddista.
A ciascuno dei suoi quattro lati si trova uno stagno più piccolo (srah) e una cappella che collega il grande stagno centrale con
quelli circostanti.
Le quattro cappelle erano usate dai pellegrini che lavavano i loro peccati nelle acque purificanti dello stagno centrale.
In ogni cappella c’è un gargoyle di pietra di forma diversa, cioè una testa di re, un elefante, un leone e un cavallo.
Attraverso le loro bocche aperte scorreva acqua che riempiva i piccoli bacini di quella cappella con le acque curative della piscina centrale.
Ciascuna delle cappelle contiene una base, su cui si trovava l’idol principale.
Diverse rappresentazioni di Lokeshvara si possono trovare all’interno delle cappelle.
Phnom Bakheng, il tempio di stato della prima capitale Khmer nella regione di Angkor, sopravvive come uno dei più grandi tesori architettonici del mondo.
Il Tempio di Phnom Bakheng fu costruito tra il tardo nono e l’inizio del decimo secolo da Yasovarman I come fulcro della sua nuova
capitale, nota come Yasodharapura. Fu abbandonato solo pochi decenni dopo la sua costruzione, ma la sua privilegiata posizione
collinare la rende unica tra i templi di Angkor. La sua costruzione a piramide a gradoni è una rappresentazione costruita del Monte Meru, casa degli dei indù. Santuari e leoni guardiani adornano i cinque livelli di terrazze che formano la piramide; diminuendo di dimensioni verso la cima del tempio, questi aumentano l’impressione dell’altezza del tempio.
Cinque santuari sulla piattaforma superiore, disposti in una formazione a quinconce, rappresentano le cinque vette del Monte
Meru.


.
Nel sedicesimo secolo, fu fatto un tentativo di costruire un grandeBuddha seduto attorno al santuario centrale, che è stato poi
smantellato. Il tempio centrale era circondato da più torri di mattoni, che sopravvivono solo come rovine.
Oggi, Phnom Bakheng è un luogo popolare per le viste panoramiche del paesaggio del complesso di Angkor Wat, spesso goduto dai visitatori al tramonto.

DAY 11: VISITA BATTAMBANG, una provincia piena di sorprese
Imperdibile gita a Battambang, una provincia poco distante da Siem reap che custodisce bellezze, storia e ambientazioni di altissimo livello. Bamboo train , Tempio Banan, Killing Cave e milioni di pipistrelli sono caratteristiche uniche qui in provincia di Battambang. Ormai la Cambogia vi sarà entrata nel cuore.
Trasporto Privato con autista professionista

Bamboo Train – Battambang
10:00 – 12:00
Giornata memorabile, parola di chi si è emozionato… Al mattino presto , colazione e poi partenza per Battambang, una provincia ad un paio di ore di auto da Siem Reap dove vedremo cose diverse dal solito e molto interessanti : il primo stop sarà per il Bamboo Train, divertente e pittoresco giro sulle rotaie dismesse con improbabili trenini usati dai locali anche
come attrazione turistica .
Giungerete ad un mercato molto colorito e dove cercheranno di vendervi qualcosa ma con molto rispetto.
Prasat Banan
12:30 – 14:00
Il Wat Prasat Banan (pronuncia, Banon) si trova in cima ad una collina, l’ambientazione è suggestiva, i templi sono molto
pericolanti ma tenuti caparbiamente insieme con camice di acciaio e puntali creati ad arte. La disposizione delle cinque torri del Prasat Banan ricordano la disposizione dell’Angkor Wat…addirittura la gente del posto è convinta che sia l’Angkor Wat ad essersi ispirato.

Questo bellissimo PRASAT (che significa Tempio o Monumento) fu fatto costruire nell’XI secolo dal re Udayadityavarman II (figlio del famoso Suryavarman I); la posizione e la serenità di questo luogo, oltre alle splendide vedute della campagna circostante fanno dimenticare la fatica dei 358 gradini fatti per raggiungerlo.
Di notevole interesse gli architravi scolpiti sopra i portali di ciascuna torre, oltre a bellissimi bassorilievi. Le sculture più
importanti sono state trasferite al Museo di Battambang.
Phnom Sampov
14:45 – 17:00
Phnom Sampov, un luogo sacro e molto interessante, vedrete Sampeau Hill, il triste luogo dove i Kmer uccidevano la gente comune e gli oppositori gettandola letteralmente di sotto sulle rocce (la killing cave), vedrete una teca con molti teschi in questo
tempio nella roccia scavata.

Sopra, in superfice , si trovano semplici e anche goffe statue che mostrano la violenza di quel terribile momento storico così nefasto. Sotto si estende la pianura, risaie a perdita d’occhio.
Poco distante troviamo un altro tempio nella roccia…l’ingresso della discesa della scalinata forma un’immagine del Buddha, molto
curioso.
Bat Caves – Battambang
17:45 -18:45
è ora di provare un’esperienza che difficilmente farete di nuovo, al tramonto vi troverete al cospetto di un’apertura della roccia, la grotta dei pipistrelli, da cui vedrete uscire in meno di 30 minuti circa 2 milioni di pipistrelli per andare a fare la loro cena, un fiume ininterrotto di pipistrelli tanto utili per la zona e per la salute degli
abitanti.

La massiccia presenza di pipistrelli in questa zona rende inutile l’uso di antiparassitari per il riso che qui e’ vigilato dai pipistrelli che in maniera naturale difendono il raccolto dalle orde di altri insetti nocivi. Il pipistrello qui e’ protetto e fonte di turismo e sostentamento per le popolazioni locali.
Dopo queste belle esperienze potrete andare al vostro hotel per un meritato riposo e siamo sicuri che a questo punto la Cambogia vi
sarà entrata nel cuore.
Si pernotta al notevole RaVorn Villa Boutique
19:00 check-in, 1 night, Cena compresa al RaVorn Villa Boutique
Sarete stanchi e una cena in hotel è quello che ci vuole, non
trovereste molto a Battambang di sera
.
DAY 12: VOLO PER BANGKOK
Trasferimento all’aeroporto di Siem Reap per il volo su Bangkok , hub internazionale per il vostro volo di ritorno in
Italia o per altre destinazioni.
Trasferimento all’aeroporto di Siem Reap, 11:00 to 14:30
Questa mattina tornerete a Siem Reap per il volo su Bangkok
VOLO SIEM REAP – BANGKOK
16:00 to 17:15
FINE TOUR

COSA COMPRENDE IL TOUR

Questo è un pacchetto tutto incluso: 
-Tutti i voli interni
-Tutti i trasferimenti
-Tutti i tour in programma privati e con Guida parlante italiano
-Tutti i pranzi durante i tour con acqua compresa
-Tutti gli ingressi a tutti i musei, templi, villaggi, parchi a tema e biglietto forfait di 3 giorni di visite al complesso di Angkor Wat
-Una cena compresa in resort a Battambang
-Tutti gli hotel , selezionati , 3-4 stelle con colazione inclusa

NON E’ INCLUSO:

-Volo internazionale a/r dall’Italia
-Mance e spese personali
-Souvenir
-Assicurazioni infortuni (*possibilità con noi di avere assicurazione infortuni e annullamento viaggio)

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

A partire da 1760 USD a persona

Ti potrebbe piacere anche...

CONSIGLI DI VIAGGIO

Krabi Thailandia

di Marco Manfredi

Krabi è una località che si trova nel Sud della Thailandia che, nonostante viva principalmente di turismo, rimane ancora una delle zone più rilassanti e meno caotiche di tutta la Thailandia. Si trova a circa 800 km dal confine con la Malesia ed è una provincia che dispone di un incredibile scenario paesaggistico, con le migliori spiagge bianche che si…


Vuoi scoprire quali altre destinazioni proponiamo? Visualizza tutti i tour e pacchetti vacanza per destinazione